Invalid email marketing funnel

PERCHÉ ALCUNI TIPI DI E-MAIL NON SONO ACCETTATI

Perché la vostra e-mail è stata classificata come non valida?

I moduli di registrazione che non prevedono la convalida dell'e-mail non accettano indirizzi con cui l'azienda non può comunicare in seguito.

Il vostro indirizzo e-mail è stato classificato come non valido o inappropriato nel nostro modulo a causa di uno dei seguenti motivi:

  • Dominio disattivato o inexistente.
  • Email aziendale obsoleta o disattivata.
  • L'indirizzo e-mail è stato disattivato.
  • Errore di digitazione, che caratterizza un utente o un dominio inesistente.
  • L'e-mail utilizzata è stata ottenuta da una piattaforma e-mail temporânea (usa e getta), che non accettiamo.
Scoprite cos'è la convalida delle e-mail

Come avviene la convalida delle e-mail e come
identifica i contatti non validi

Email validation steps
01

Non appena l'e-mail viene inserita nel modulo, si attiva la verifica in tempo reale.

02

L'e-mail viene sottoposta alla verifica in 19 fasi di SafetyMails.

03

In alcuni casi, se l'e-mail non è valida a causa di un errore di battitura nel dominio, il modulo può offrire un suggerimento di correzione. Ad esempio: Gamil = Gmail.

04

Il risultato dell'analisi viene visualizzato sullo schermo. Il controllo e l'analisi in tempo reale dell'e-mail inserita richiedono meno di 1 secondo.

05

Se l'e-mail non è considerata valida, verrà richiesta una nuova e-mail.

La verifica delle e-mail in tempo reale consente di inserire nei moduli aziendali solo e-mail valide.

In questo modo, vengono creati elenchi per promuovere relazioni con le persone per inviare newsletter, notizie, aggiornamenti e contenuti aziendali.

Queste liste devono essere composte solo da e-mail valide. In caso contrario, l'azienda subirà molte perdite, poiché i blocchi dei provider rendono impossibile comunicare con contatti inesistenti.

Cosa succede ai moduli che non passano attraverso la verifica dell'e-mail

Digitando un'e-mail non valida nel modulo, rendete inutilizzabili gli sforzi di comunicazione di questa azienda

Fornendo un modulo che richiede i vostri dati, l'azienda mira a generare una relazione con voi.

Typing errors in registration forms

di tentativi

Come tutti i tipi di e-mail non valide danneggiano la reputazione delle aziende

Il vostro provider di posta elettronica - che può essere Gmail, Yahoo, Outlook, oltre ad altri provider gratuiti e a pagamento - dispone di un filtro antispam per proteggervi dalla ricezione di e-mail indesiderate.

Le e-mail inesistenti rappresentano l'81,1% degli avvisi di correzione su tutti i moduli*

*Fonte: Rapporto SafetyMails

Tra le ragioni di questo tipo di problema ci sono gli errori di battitura, causati dalla fretta e/o dalla disattenzione nell'inserire i dati nei moduli di registrazione.

Le aziende serie, che utilizzano l'e-mail come canale di comunicazione, vedono danneggiati i loro investimenti quando vengono bloccate dai provider.

Inoltre, i loro domini e IP vengono inviati alle blacklist internazionali. In questo modo, tutti gli altri provider hanno accesso a queste informazioni e diventa impossibile mantenere un buon rapporto con i clienti via e-mail.

La verifica delle e-mail in tempo reale previene le perdite sugli investimenti in email marketing

L'itinerario di un'e-mail fino a quando non raggiunge la casella di posta. L'analisi avviene in ogni fase dell'invio di un'e-mail. La verifica in tempo reale funziona dal mittente al destinatario.

The itinerary of an email

Le e-mail non valide sono molto dannose. I mittenti di email marketing che contengono questo tipo di email nelle loro liste vengono classificati come spammer e la loro comunicazione viene bloccata, con le email che vengono indirizzate alla casella di spam

Valid emails reach the inbox

Cosa succede alla vostra e-mail valida

I rapporti di verifica in tempo reale di SafetyMails mostrano la quantità e la qualità delle e-mail consultate quotidianamente nei moduli di registrazione.

In questo modo, i professionisti possono vedere quanti contatti sono validi, non validi, la natura degli errori nei contatti non validi, oltre ad altri dettagli importanti per la qualità delle liste di e-mail costruite.

Questo eviterà loro di incontrare difficoltà nel realizzare le loro campagne e-mail e quindi di essere in grado di stabilire un contatto con i loro destinatari.

L'e-mail che ho inserito è temporanea e il modulo non l'ha accettata. Cosa succede se inserisco una nuova e-mail temporânea (usa e getta)?

Il modulo non accetta e-mail temporanee o altri tipi di e-mail inappropriate o non valide, indipendentemente dal numero di tentativi.

Posso inserire la mia e-mail aziendale in un modulo con convalida dell'e-mail?

Le e-mail aziendali sono accettate dal modulo, purché siano attive.

Posso inserire più di un'e-mail nel modulo?

No. Se si inserisce più di un indirizzo e-mail nel campo di input, il modulo considererà il campo non valido.

Email verification API

COME L'API ELIMINA TUTTI I TIPI DI EMAIL NON VALIDE

Le e-mail valide raggiungono i potenziali clienti

Con la verifica in tempo reale di SafetyMails, la vostra azienda è protetta dai contatti e-mail che rappresentano una minaccia per la vostra privacy e il vostro ROI.

Scoprite i tipi di e-mail che l'API di verifica impedisce:

  • Usa e getta o temporanee: e-mail che durano solo poche ore e poi scadono, diventando rimbalzi.
  • Spamtraps: email create dai provider stessi, con l'obiettivo di identificare gli spammer che tracciano le email o acquistano le liste.
  • Spamtrap riciclate: email che sono state abbandonate e/o non sono state impegnate per molto tempo e vengono convertite in spamtrap dai provider.
  • Email con utenti inappropriati: ad esempio, [email protected], [email protected] e [email protected].
  • Domini disattivati o inesistenti.
  • Domini con errori di configurazione dei record MX.
  • Utenti inesistenti, che rappresentano l'81,1% degli avvisi di correzione su tutti i moduli*

*Fonte: Rapporto SafetyMails

Come agisce il correttore automatico dell'API sui tipi di e-mail non validi

I contatti con domini inesistenti possono essere il risultato di errori di digitazione dell'utente al momento della registrazione. Ad esempio: Gamil invece di Gmail. In questi casi, il correttore automatico dell'API rileva il dominio errato e offre suggerimenti di correzione (noti come "volevi dire"), aiutando a convalidare l'e-mail.

Negli episodi di fallimento di:

1

Errori nel nome dell'utente.

2

Sintassi dell'e-mail (assenza di @, uso del punto e virgola, ecc.).

3

Indirizzi usa e getta, tra tutti i tipi di e-mail sospette.

Come la verifica in tempo reale riduce il costo per lead

CASO IPOTETICO

Cost per Lead Table

CPL = Costo totale della campagna / Numero di lead generati

Consideriamo un'azienda che ha investito 800 dollari nella sua campagna di lead generation e ha ottenuto 100 iscrizioni. L'azienda calcolerà qual è il suo CPL.

  • Nel primo scenario ipotetico, l'azienda ha effettuato questo processo senza l'aiuto di un servizio di verifica delle e-mail in tempo reale.
  • Nel secondo scenario ipotetico, la stessa azienda ha eseguito il processo con il servizio di validazione delle e-mail in tempo reale installato nel modulo.
  • I risultati sarebbero quelli riportati nella tabella a sinistra.

La verifica delle e-mail genera costantemente un CPL inferiore, poiché il costo totale della campagna sarà sempre suddiviso per un numero maggiore di lead generati.

Come la verifica in tempo reale genera approfondimenti

Il report API rivela quante e-mail sono state consultate ogni giorno, nonché quanti e quali sono i contatti validi.

I giorni che registrano un maggior numero di inserimenti di e-mail valide segnalano una maggiore disponibilità della presenza online dei prospect.

I giorni in cui si registra una maggiore incidenza di e-mail non valide possono suggerire errori specifici nelle campagne promosse, o un cambiamento nel comportamento del pubblico target, ecc.
Real-time verification report

FAQ

Se non trovi la risposta a una delle tue domande, consulta la nostra documentazione o contattaci tramite la nostra chat.

Con elenchi sanificati, i marketer possono creare piani che hanno maggiori probabilità di ottenere risultati positivi. Lo stesso accade con il team di vendita che, comunicando con i lead attivi, ha reali opportunità di chiudere accordi.

Sì, è possibile configurare l'API in base alle proprie esigenze strategiche.

No. È possibile integrare l'API in landing page, app, siti web e altri servizi web, utilizzando un servizio dopo l'altro.